Messaggio

Pene culinarie da scontare in carcere

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLONelle sale del prestigioso Circolo Canottieri Roma si è tenuta la serata di gala "InGiustizia di Gola - Carceri ove scontare le pene culinarie" organizzata da InGiustizia la PAROLA al POPOLO in collaborazione con lo studio legale Reboa. Nel corso dell'evento, l'avv. Romolo Reboa infatti ha reso noto, agli illustri ospiti presenti alla serata, il progetto di espansione in ambito internazionale dello studio con l'ingresso del neolaureato Massimo Reboa, che attualmente per perfezionare la propria formazione si è trasferito negli Stati Uniti.

La serata è stata quindi occasione per celebrare il nuovo socio ed l'inizio della sua carriera nel mondo forense.

E goliardicamente, prendendo spunto dal fatto che il protagonista della serata avesse conseguito la laurea con una tesi in diritto penale, InGiustizia ha fatto accomodare i numerosi ospiti "nelle più famose carceri d'Italia".

Agli amici e familiari, si è unito un folto ed assortito parterre di illustri ospiti: il sen. Francesco Storace, leader de La Destra, l'on. Roberto Buonasorte, il Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Roma, avv. Mauro Vaglio, il dr. Massimo Barra, Presidente della Commissione Permanente della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, nonché fondatore della Comunità Terapeutica "Villa Maraini"; gli imprenditori romani Osvaldo De Micheli ed i fratelli Giuseppe e Romeo Petrollo, la scrittrice Rosanna Scimia.

Nonché alti funzionari e professionisti della Capitale quali: dr. Riccardo Monaco, dott.ssa Olga Perito, dr. Mauro Maritati, dr. Stanislao Bernasconi, dr. Giuseppe Vecchione e Oriana Anselmi, dr. Edgardo Valentini, dr. Fabio Italia, dr. Fabio Stroppaghetti, dr. Filippo Maria Apollonj Ghetti, arch. Paolo Maggiorani, dr. Mauro Mancini, dr. Dario Angeloni, dr. Paolo Quinzi. Tanti anche gli esponenti dell'avvocatura romana: avv. Domenico Angelini, avv. Giosuè Bruno Naso, avv. Ippolita Naso, avv. Roberta Verginelli, avv. Maurizio Sangermano, avv. Andrea Scafa, avv. Giovanna Ranieri, avv. Giuseppe Covino, avv. Valeria Noccioli, avv. Simone Trivelli, avv. Livio Proietti, avv. Gabriele Germano, avv. Serena d'Emilio, avv. Gabriele Guaitoli, avv. Silvia Tabacchi. Gli illustri ospiti "per scontare le proprie pene" sono stati guidati in un percorso enogastronomico attraverso la degustazione dei migliori prodotti delle nostre terre, la c.d. "cucina povera" rivisitata dall'affermato chef del Circolo, Egidio Longo.

L'esclusiva serata è stata accompagnata da un intrattenimento musicale davvero coinvolgente tant'è che tutti i commensali hanno "spezzato le proprie catene" scatenandosi in danze e in originali performance canore fino alle prime luci del nuovo giorno.