Messaggio

S.O.S. artigianato

avv. Romolo Reboa, avv. Reboa, Romolo Reboa, Reboa, Romolo, Ingiustizia la PAROLA al POPOLO, la PAROLA al POPOLOPasseggiando per i rioni di Roma ci si accorge della decadenza che sta colpendo la tradizione artigianale, di cui purtroppo le persone come me, di giovane età ed abituati all'incalzante sviluppo industriale, non sempre ne conoscono il valore.

Nell'ultimo decennio è stato stimato che sono giunte alla chiusura ben 361 botteghe, che erano entrate a far parte del patrimonio della città. Infatti anche gli artigiani sono stati colpiti dalla crisi e dal rincaro degli affitti e inesorabilmente falegnami, orologiai, orafi, tappezzieri stanno diventando una classe lavorativa in via d'estinzione.

Nel 2010 era intervenuto il direttore del CNA, Lorenzo Tagliavanti, che aveva descritto un artigianato artistico in sofferenza ed aveva invocato l'amministrazione comunale a dare risposte e interventi concreti.

Gli antichi mestieri hanno lasciato il loro segno nel nome di numerose vie della capitale(via dei Canestrari, via dei Sediari,ecc), tuttavia ci auguriamo che potranno continuare a vivere non solo nella toponomastica della città ma anche nelle botteghe.