Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

    Guarda la Cookie Policy

Congresso di Bari: istruzioni per l'uso

Giungono voci, alcune allarmate, altre speranzose, che la platea del prossimo Congresso Nazionale di Bari potrebbe essere ingovernabile, a causa delle attese veementi proteste dei cosiddetti "indignati". Attenzione! Certo tutti gli Avvocati sono "indignati", ma non tutti per gli stessi motivi; le risposte del Congresso non potranno perciò essere uguali per tutti. Ci saranno gli indignati per "lesa maestà": le vestali cioè di un apparato istituzionale, che obsoleto da tempo, è ormai un ufficio organizzativo del processo, soggetto alla primazia del Presidente di Tribunale di turno. Ci saranno i "cartellini rossi": coloro che non hanno trovato in se le risposte alla sfida posta dal cambiamento e si sono così posti oggettivamente agli ordini dell'ala più conservatrice dell'Avvocatura. Molti poi saranno gli indignati per motivi di "cassetta": tutti coloro che hanno visto franare reti di interessi, perso diplomi e medaglie tra vanità e pubblicità subliminale. Di contro infine ci saranno rappresentanti del precariato intellettuale e, cioè gli "indignati" autentici. E' intuitivo che i primi tre gruppi avranno per bersaglio il governo e le sue riforme, e magari quei parlamentari che non sono riusciti a tutelare gli interessi di casta o di collegio. L'ultimo gruppo invece presenterà il conto anche a tutti coloro, ed in primis alla dirigenza delle istituzioni forensi, che non hanno saputo gestire politicamente e socialmente il cambiamento e tutelare i legittimi interessi collettivi dell'Avvocatura. Credo siano ormai evidenti la spaccatura tra Ordine e Consigli. Sarà, quindi, necessario chiedere un cambiamento radicale proponendo riforme audaci; perché queste risultino però realmente efficaci, occorrerà evitare qualunque deriva di tipo ideologico od irrealistiche fughe in avanti. L'Avvocatura dovrà ricostruirsi un ruolo sociale adeguato alla funzione e non vassallo del CSM, dell'economia o dei collettori ed intermediari di domanda di giustizia; ma vocarsi piuttosto ad una funzione sussidiaria sul territorio, per assicurare ai cittadini tutte quelle funzioni di garanzia e di tutte le tutele che lo Stato, depauperato in euro, uomini e mezzi, non sarà più in grado di svolgere. Occorrerà dire che l'esercizio della professione non sarà più incentrato sul contenzioso giurisdizionale, insufficiente ad assicurare dignitosi livelli di reddito all'Avvocatura; specie quella più svantaggiata ai blocchi di partenza. Occorrerà costituire in mora tutte quelle istituzioni pubbliche che sono inadempienti rispetto agli obblighi costituzionali nei confronti delle libere professioni ed in particolare per la formazione. Un Congresso perciò, che si risolvesse in un confronto aspro ed urlato tra conservatori autoreferenti, ma privi di proposte credibili ed accettabili ed indignati veri, ma incapaci di metabolizzare la rabbia prima di elaborare la proposta, segnerebbe la fine del Congresso stesso, che è invece l'unico vero patrimonio che resta agli avvocati, unica voce democratica. Non va dimenticato poi che il Congresso ha un momento topico al quale occorre prestare il massimo di attenzione: l'elezione dei delegati all'assemblea dell'OUA. È questo il luogo deputato ai colpi di mano, specie di gruppi organizzati, vocati alla mera conquista del "potere" a prescindere spesso dai contenuti. Ora più che mai invece sarà la qualità dell'assemblea OUA a determinare la concreta possibilità del cambiamento. In breve, la rivoluzione c'è stata e non si potrà tornare indietro, ma questo Congresso dovrà essere per l'Avvocatura quello sul ritorno alla politica forense che (copio da Maffessoli) "deve essere espressione e garante dell'essere insieme del corpo sociale". Tomorrow belong to us.

Robeto Zazza

* PRESIDENTE DEL FORUM

DELLE PROFESSIONI

DELEGATO DI ROMA AL CONGRESSO

Banner

Newsletter

Newsletter

Articoli correlati

Immagini da In-giustizia 

http://www.in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/348377IMG_2330.JPG

404

404: Not Found Sorry, but the content you requested could not be found Leggi tutto

http://www.in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/466707Antonio_Di_Pietro.JPG

La riforma organica della magistratura onoraria

 Nell’ultimo decennio, per contenere l’arretrato giudiziario e alleggerire il carico di lavoro dei magistrati togati, la giurisdizione é stata devoluta sempre più ai magistrati onorari, sia aumentando progressivamente la competenza Leggi tutto

http://www.in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/653028Immagine_015.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://www.in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/576096Romolo_Reboa_078.JPG

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://www.in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/585707NI2_4866.jpg

Ricadute sugli uffici e sul personale giudiziario della riforma

La parola a Paola Saraceni, Segretario nazionale UGL Ministeri.   Le modifiche apportate dalla riforma del processo civile a detta di molti determinerà un eccezionale aggravio per l’attività giudiziaria in generale ed Leggi tutto

http://www.in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/221145Immagine_008.JPG

Il sistema giustizia per Santacroce

Incontro con il Presidente della Corte di Appello di Roma   Questo doveva essere il resoconto di un’intervista a tu per tu con il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Dott. Leggi tutto

http://www.in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/447772Immagine_007.jpg

Convegno: Magistrati scrittori

Il 2 ottobre 2011 si è tenuta presso la Pinacoteca Palacultura di Latina la quarta edizione del Convegno dei magistrati-scrittori,realizzato da Eugius, Unione Giudici Scrittori d’Europa, nell’ambito della kermesse “Giallolatino”, Leggi tutto

http://www.in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/975780Distribuzione_giornale_1993_33.jfif

35 anni tra i protagonisti al "Canottieri Roma"

Festeggiato il compleanno della fondazione del giornale con la presentazione del libro "Da Piazzale Appio a Piazzale Clodio" Martedì 14 dicembre 2010, presso il “Circolo Canottieri di Roma”, si è svolta Leggi tutto

http://www.in-giustizia.eu/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/97025316_dicembre.JPG

"Per i diritti degli ultimi"

La tradizionale serata di fine anno della rivista Venerdì 16 dicembre 2011 la nostra Capitale ha cambiato aspetto, o almeno così è stato in via Flaminia 213 dove, presso lo Studio Leggi tutto